NEKROMANTIK

Il giovane Rob lavora per un’impresa che si occupa di sgomberare le strade dai cadaveri degli eventuali incidenti. La sua seppur squallida professione gli permette tanto di procurarsi il pane quotidiano, quanto di alimentare il suo hobby principale: quello di conservare in paraffina parti umane (raccolte di soppiatto durante i turni di lavoro). La fortuna vuole che un giorno Rob abbia l’occasione di portare a casa per la sua dolce metà, Betty, con la quale condivide la stessa macabra passione, un cadavere completo seppur in avanzato stato di decomposizione. L’eccitazione per i due sarà così dirompente da indurli ad avere la sera stessa un intenso menage-a-trois con il nuovo compagno. La bella vita per Rob durerà poco: il suo comportamento al lavoro non piace ai colleghi, i quali riporteranno ripetutamente note negative al superiore fino a farlo licenziare. Questa notizia piacerà poco anche a Betty, la quale lo abbandonerà con il gattino che lui le aveva comperato in regalo, ma portandosi via il nuovo cadaverico amante. L’iniziale ira di Rob si trasformerà presto in disperazione e poi in una profonda depressione che il giovane proverà a colmare in tutti i modi senza alcun risultato, sfociando nel tragico e pirotecnico finale. (horrormagazine.it)

Link Imdb I Link Mail.ru
Lingua:  SUB

Titolo originale: Nekromantik
Anno: 1987 I Paese: Germania
Regia: Jörg Buttgereit
Attori: Bernd Daktari LorenzBeatrice ManowskiHarald Lundt 
 

Ispirato da un fumetto underground di Tom Veitch e Greg Irons (uscito su una raccolta a fumetti in Italia, nella metà degli anni 80 con il titolo “Il Piacere della Paura”) questo film rappresenta un’ icona malata nel cinema a cui siamo abituati. Un pus maleodorante che ci siede sulla spalla e ci perseguita con il male, nessuno di noi, spero, vorrebbe emulare le gesta del protagonista Robert (Daktari Lorenz), impiegato in una squadra di rimozione specializzata in vittime di incidenti stradali, collezionista di frattaglie che usa come letto d’amore con Betty(Beatrice Manowski) , sua degna compagna di necrofili piaceri in compagnia di uno scheletro mummificato.Accompagnata da musiche romantiche assistiamo alla scena d’amore più rivoltante e macabra del cinema con la protagonista che inserisce nel bacino dello scheletro un fallo di legno a cui fa indossare persino un profilattico. Siamo alla demenza più estrema quando lui perde di colpo lavoro, fidanzata e cadavere (che scappa con lei), colto da disperazione e da flashback poco edificanti in cui ne fa le spese un povero coniglietto, incomincia a farsi docce a base di sangue felino, a strozzare prostitute nei cimiteri per poi sbudellarsi in una catarsi autoerotica generata da un fallo palesemente finto. Tutto questo in un’ora e venti scarse in cui non si capisce il contesto della scena splatter nel giardino ma capiamo, in ogni caso, che Jörg Buttgereit non è sano di mente. Ce lo ha dimostrato anche nei film successivi e noi qui a farci le pippe mentali sul perchè uno debba farsi un cadavere, un genio…puzza di morto ma è comunque un genio!

Scritto da Il Dottor Satana [Odorama Exploitation Movies]


Altri film che ti potrebbero interessare:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *