IL FIGLIO DI KING KONG


Trama: Carl Denham (Robert Armstrong) è sommerso da richieste di indennizzo da tutta New York a causa dei danni provocati da King Kong. Carl non ce la fa più e decide di imbarcarsi sul peschereccio del suo amico capitan Henglehorn per non fare più ritorno in città. Approdati su un’ isola tropicale incontrano un furfante di nome Helstorm li conduce con l’ inganno all’ isola del Teschio, l’ isola popolata da mostri di ogni tipo, incluso il figlio di King Kong.

CLICCA IL VIDEO PER GUARDARE IL FILM COMPLETO</>

Titolo originale: The Son of Kong
Lingua: 
Anno: 1933
Paese: U.S.A.
Regia: Ernest B. Schoedsack

VOTO: 5 / 10
VOTO TRASH: 8 / 10

Recensione:
Vero e proprio sequel ufficiale del primo e originale King Kong, in questo film continuano le vicissitudini di Carl Denham dopo le conseguenze disastrose della sua spedizione sull’ isola del Teschio. Dopo l’ enorme successo di King Kong la RKO volle subito produrre un sequel in fretta e furia, tuttavia al produttore Merian C. Cooper venne dato metà del buget del film precedente e gli venne detto di fare tutto in 6 mesi per proiettare la pellicola nelle sale entro Natale, cosa che gli procurò più di un grattacapo. Il regista Ernest B. Schoedsack fu colui che diresse anche il primo King Kong , successivamente gli ricapitò di avere a che fare con la fantascienza con il film Il Dottor Cyclops. Gli effetti speciali sono sempre affidati alla tecnica della stop motion, sempre di grande effetto vintage. Tutto sommato questo film non è un granchè, è si una piccola perla per gli amanti del cinema retrò degli anni ’30, ma non è il caso di disperarsi se nella propria vita non si avrà mai l’ occasione di vederlo. Purtroppo non ha retto sufficientemente il passare del tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *