LA VENDETTA DEL RAGNO NERO

Una coppietta di teenagers è in cerca del padre di lei, sparito in circostanze misteriose la sera prima. Cercando cercando si imbattono in una caverna dove un ragno dalle dimensioni giganti li spaventa facendoli scappare a gambe levate. Il loro racconto non convince nessuno eccetto il loro professore, il sig. Art Kingman, che si convince subito della veridicità dei due giovani.

Link Imdb I Link Youtube
Lingua: 

Titolo originale: Earth vs the Spider
Anno: 1958 I Paese: U.S.A.
Regia: Bert I. Gordon
Attori:  Ed KemmerJune KenneyEugene Persson
 

La Vendetta del Ragno Nero è un po’ il nonno di tutti i film coi ragnoni che a tanti fanno assai paura, senza che necessariamente debbano essere alti 4 metri. Ennesima pellicola di fine anni ’50 con insettoni giganti (si lo sappiamo tutti che i ragno non sono proprio insetti ma sono aracnidi), qualcosa che Hollywood macinava a rotazione per soddisfare la voglia dei giovani di andare al cinema per svago e per, sotto vari aspetti, esorcizzare la costante paura della minaccia russa. Singolari e protagonisti dell’ operazione sono gli gli effetti speciali tutti basati su giochi di sovraimpressione, magari visti oggi possono risultare risibili ma vi assicuro che una volta suscitavano veramente spavento. La recitazione è molto lineare ed eccessivamente impostata, sorprendentemente in questo film non ci sono scene d’ amore, (nonostante la presenza della coppietta) e non è presente neppure il solito siparietto della spiegazione scientifica, perchè alla fine del film non si capisce mica perchè ci dev’ essere quel ragno. Stessa cosa più o meno che riscontriamo con The Beast From Haunted Cave di Roger Corman, pellicola “sorella” di questa del ragno nero, si somigliano proprio parecchio. Bert I. Gordon, il regista della pellicola recensita, è un’ artista che vi consiglio di tenere d’ occhio perchè autore di classici davvero rilevanti della filmografia fantastica e orrorifica. Altri suoi titoli sono: Il Cibo Degli Dei e L’ Impero Delle Termiti Giganti. Per concludere, reputo La Vendeta del Ragno Nero un’ operazione di entertainment priva di chissà qualche significato nascosto, come lo avevano la maggior parte di questo tipo di pellicole.

Scritto da Il Guardiano dello Zoo


Altri film che ti potrebbero interessare:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *