THE GUYVER – BIOARMATURA POTENZIATA

Per molto tempo, senza che la specie umana se ne rendesse conto, una potentissima organizzazione segreta Cronos ha tramato per il giorno in cui avrebbe rivelato al mondo intero la sua potenza invincibile. Base di questa potenza è l’eredità da una razza di alieni, “gli Antichi Visitatori”, razza guerriera e tecnologicamente iperavanzata che, giunta sulla terra durante i suoi viaggi, prese a modificarne il biosistema per svilupparci nuove e più temibili armi biologiche: in sostanza soldati ai loro comandi. L’intero percorso di evoluzione delle specie sospinto in tentativi sempre più arditi portano allo sviluppo della creatura più sfaccettata ed adattabile: l’homo sapiens.

Una creatura capace di modificare abitudini ed abile nello sfruttare l’ambiente circostante e le sue risorse per i propri scopi. Inoltre, un’arma biologica che serviva anche come base di evoluzione per il prossimo stadio: la trasformazione in zoanoide, una creatura di aspetto bestiale ma dotato della più variegata possibilità di armamento biologico immaginabile: missili biologici, bio-laser, spruzzi acidi oltre, ovviamente ad una forza di molto superiore a qualsiasi creatura fin lì sviluppata. Ma l’ascesa al comando di questa potente organizzazione, Cronos, sviluppatasi dopo che i Visitatori ebbero abbandonato misteriosamente gli esseri umani e le altre specie al loro destino, viene ostacolato in un modo inaspettato.
Sho Fukamachi, studente delle superiori non particolarmente brillante, entra suo malgrado in possesso di una delle tre UnitàG. Queste unitàG sono bio-armature usate dagli Antichi Visitatori millenni prima come equipaggiamento standard per i viaggi nello spazio. Rubate da una cavia per la creazione di zoanoidi in una sede giapponese dell’organizzazione, queste tre unità G finiscono per essere liberate tutte senza che Cronos possa impedirlo.

Titolo originale: Kyôshoku sôkô Guyver
Lingua:
Anno: 1989 – 1992 I Paese: Giappone
Regia: /
Attori:  Takeshi KusaoYûko MizutaniKôzô Shioya

LISTA DEGLI EPISODI 

1. Genesi del Guyver I Link Mail.ru
2. La battaglia dei Guyver I Link Mail.ru
3. L’ombra misteriosa I Link Mail.ru
4. L’attacco degli iper-zoanodei I Link Mail.ru
5. La morte dei Guyver I Link Mail.ru
6. Battaglia finale – La fine di Chronos I Link Mail.ru
7. La battaglia comincia I Link Mail.ru
8. L’unità perduta I Link Mail.ru
9. Tragica mutazione I Link Mail.ru
10. Il villaggio dei demoni I Link Mail.ru
11. Il signore delle bestie I Link Mail.ru
12. La riattivazione I Link Mail.ru
Bonus Sigla di coda I Link Mail.ru

Basato sull’omonimo popolare manga cult, questo OVA Guyver è il sec<<ondo tentativo di portare Guyver in forma animata seguendo il sanguinoso ma morto cervello “Guyver: Out of Control”. La trama di base sembra essere un adattamento abbastanza fedele dei primi 2 libri della serie manga guyver. Sho e il suo amico Tetsurou incontrano un manufatto alieno nella foresta che si lega a Sho e gli conferisce poteri dell’armatura bio-potenziatore nota come Guyver. Insieme alla sua ragazza Mizuki, il trio viene presto spazzato via in un complotto più grosso della vita che coinvolge la malvagia copiatura di Chronos e i loro soldati geneticamente potenziati noti come Zoanoidi. Non male, ma non del tutto buono dato che la premessa della trama sembra più sul lato giovanile rispetto ad altri anime. Ci sono alcuni interessanti sviluppi del personaggio e un buon risultato della riluttanza di Sho sulle responsabilità del suo potere. Tuttavia, una volta passati i primi 2 episodi, la serie scende in un territorio prevedibile e inizia a seguire una formula di “mostro dell’episodio” che si vede comunemente negli spettacoli tokusatsu adatti ai bambini come Masked Rider. I personaggi ricadono anche rigorosamente nei ruoli tipici del tuo stereotipo anime come la fidanzata damigella in pericolo, eroe adolescente riluttante angosciato, il migliore amico utile dell’eroe, malvagio subdolo dalla voce profonda ecc. La violenza sarebbe ciò che rende questo spettacolo altrimenti leggermente sceneggiato così attraente per la folla di adolescenti più anziani ed è attento a non esagerare come il precedente OVA. Purtroppo, l’animazione è piuttosto mediocre per una produzione OVA del 1989. Dal punto di vista tecnico, l’animazione è rigida, l’arte è incoerente e il design dei personaggi non è niente di speciale. Per finire, siamo accolti con uno dei più sintetici spartiti del sintetizzatore che suona come un rifiuto della serie Ultraman degli anni ’60. Le canzoni a tema sono saldamente bloccate negli anni ’80 con testi campy e una melodia leggermente giovanile che non si adatta alla natura violenta e talvolta più oscura del mito di Guyver. Grazie al cielo puoi semplicemente disattivare i sottotitoli e ridacchiare alla sciocca melodia infantile. Il tema musicale inglese inizia con un bel riff di chitarra elettrica in stile alternativo rock, ma presto scende nel foro di drenaggio un tempo dolorosamente lento unito a una sensazione orribilmente disordinata. Tra i lati positivi, i mostri e i disegni di guyver sembrano fantastici e le scene di combattimento sono una vera delizia poiché sembra che siano stati necessari più tempo e sforzi per animarli. Lo stile artistico ha un’atmosfera scura e lunatica, con neri pesanti e ombre spesse che si prestano bene alla sensazione dello spettacolo. Purtroppo, rispetto ad altri anime del suo tempo, Guyver non è all’altezza di molti livelli. I fan del manga vorrebbero sicuramente raccoglierlo solo per vedere i loro amati personaggi e storie in forma animata.

Recensione da IMDB