700 DAYS OF BATTLE: US VS THE POLICE

Estate 1979. Saijo va a zonzo col suo motorino, quando viene fermato da un poliziotto e multato per eccesso di velocità. Da lì hanno inizio gli scontri fra un gruppo di liceali scapestrati con la passione per gli scherzi e un poliziotto austero e ligio al dovere…

Link Imdb I Mail.ru
Lingua
SUB 

Titolo originale: Boku tachi to chûzai san no 700 nichi sensô
Anno: 2008 I Paese: Giappone
Regia: Renpei Tsukamoto
Attori:   Hayato IchiharaKuranosuke SasakiKumiko Asô

Un film esilarante, a tratti demenziale, realizzato in maniera eccellente. La trama non è molto consistente, eppure il ritmo serrato, le divertentissime trovate, l’ atmosfera leggera (soprattutto nella prima parte) e i personaggi spassosi lo rendono un prodotto godibilissimo. Come è lecito aspettarsi, non manca un tema di fondo serio e impegnato, ossia l’ amicizia che lega i protagonisti, e che li porta a mettersi nei guai pur di aiutarsi a vicenda.

Gli attori fanno un buon lavoro, soprattutto il protagonista, Hayato Ichihara. Riesce a trasmettere allegria anche solo con la mimica e le espressioni del volto. La sua nemesi (nel film, ovviamente), Kuranosuke Sasaki, il poliziotto, è perfetto nel suo ruolo: sempre serissimo, anche nelle situazioni più assurde. Anche le interpretazioni dei vari co-protagonisti risultano convincenti; purtroppo non tutti i personaggi sono caratterizzati a dovere, anche se il finale del film lascia presagire uno o più seguiti, in cui presumibilmente verrà dato più peso alle vicende personali di tutti i personaggi.

La regia svolge egregiamente il suo compito, con inquadrature e cambi di scena che contribuiscono a sottolineare ed enfatizzare i toni del film, sia nelle fasi più comiche, che in quelle più “impegnate”. Alcune gag (sì, gag “da regia”) sono davvero spassosissime, sembrano prese da un anime.

In conclusione, la visione di questo film è consigliatissima agli amanti delle commedie, e suggerita a tutti gli altri.

Recensione da Asianworld