SUPERCOP

Kevin, poliziotto di Hong Kong che vanta il soprannome di “Supercop”, viene convocato dalla polizia della Repubblica Popolare Cinese per un’azione congiunta in incognito, con lo scopo di sgominare una banda di narcotrafficanti.

Link Imdb I Link Mail.ru
Lingua:

Titolo originale: Ging chat goo si 3: Chiu kup ging chat a.k.a. Police Story 3: Supercop
Anno: 1992  I  Paese: Hong Kong
Regia: Stanley Tong
Attori: Jackie ChanMichelle YeohMaggie Cheung

Supercop” non è altro che il terzo capitolo della felice e lunga saga di “Police Story” (se ne contano addirittura 6 capitoli !) inaugurata proprio da Jackie Chan alla regia per i primi due episodi, poi la regia viene affidata a Stanley Tong (successivamente fondatore della Golden Gate Productions e regista del capolavoro “Terremoto Nel Bronx“), uno stuntman che pare si sia guadagnato l’ incarico per i suoi meriti nel film “Stone Age Warriors” in cui ha diretto il gruppo di stuntmen. E in effetti tutto quadra perchè di stunt pare che ce ne sia stato proprio bisogno in questo film! Ma i dettagli tecnici a dopo, ora partiamo con la trama: al nostro affezionato ispettore Kevin (nella serie originale l’ ispettore Chan Ka Kui) è stata assegnata una missione molto pericolosa, sgominare un ingente traffico di droga nel triangolo d’oro dell’ oppio (compreso fra la Birmania, Laos, Thailandia e Vietnam), partendo dalla liberazione di un pericoloso trafficante chiamato Pantera architettata allo scopo di entrare nel giro sotto copertura guadagnandosi la fiducia del criminale. Ma Kevin da Hong Kong dovrà prima volare in Cina per collaborare con le autorità cinesi, e più precisamente con la direttrice dell’ INTERPOL ispettore Jessica Yang, una giovane e risoluta soldatessa il cui carattere marziale contrappone spesso lo spirito burlone e impacciato dell’ agente Kevin, che le è stato presentato dalle autorità di Hong Kong addirittura come “Super Cop”!! La finta evasione di Pantera va a buon fine dopo alcuni problemi tecnici e la banda di Pantera si rifugia nella città natale del personaggio che dovrebbe interpretare Kevin. Ad aspettarlo sarà proprio l’ ispettore Jessica Yang che spunterà fuori come sua sorella, non lasciandolo più per tutta la missione (scarsa fiducia immagino!). E qui succede di tutto, fino all’ apice finale quando un elicottero si sdraia letteralmente sopra ad un treno in corsa e successivamente esplode!! Un film come si dice “carico di azione”, ma non è solo quello. La qualità di questo terzo capitolo, seppur personalmente adori i primi episodi diretti da Jackie Chan, è nettamente superiore in quanto completezza e spettacolarità, ma soprattutto è incredibile come tutte queste cose accadano  assieme davanti agli occhi dello spettatore senza suscitare incredulità o scherno grazie ad una regia talmente dinamica e piena di “tricks” che la mente è troppo occupata a seguire gli avvenimenti (tra un’ esplosione ed una risata) piuttosto che ad esaminarne il realismo.

Scritto da Il Guardiano dello Zoo


Altri film che ti potrebbero interessare: