GUINEA PIG 2: FLOWER OF FLESH AND BLOOD

A notte fonda, una donna viene rapita da un assalitore sconosciuto e riportata nella sua prigione schizzata di sangue, dove la trasforma in un “fiore di sangue e carne” attraverso una serie di smembramenti ed eviscerazioni.

Link Imdb I Link Mega
Link subs Mega
Lingua: SUB 

[la visione è riservata ad un pubblico maturo]

Extra:
Breve making of I Link Youtube

Titolo originale: Ginî piggu 2: Chiniku no hana
Anno: 1985 I Paese: Giappone
Regia: Hideshi Hino
Attori:  Hiroshi TamuraKirara Yûgao
 

Se avete terminato la visione del primo Guinea Pig esclamando a gran voce “ne voglio ancora!”, non potete assolutamente perdervi il seguito…e che seguito!

La regia è passata al fumettista giapponese Hideshi Hino, che prendendo spunto da uno dei suoi manga, costruisce una trama simile a quella del primo capitolo (mi è davvero difficile credere che questa roba possa essere tratta da qualcosa ma pare proprio che sia così) con l’aggiunta di parecchio sangue, effetti e qualche minuto di pellicola.

Quindi: come accadeva in The Devil Experiment, anche qui una bella figliola viene sequestrata, ma non da una banda, bensì da un ridicolo serial killer vestito da samurai (non abbastanza ridicolo da poter liquidare il tutto come so bad it’s good purtroppo).

Per non rischiare di fare qualcosa di simile allo spoiler eviterò di dire altro ma chi ha visto il primo si sarà già fatto un’idea su come si svilupperà la vicenda. Se invece siete fan di Almodòvar e contate in uno sviluppo romantico, del genere sindrome di Stoccolma, vi dico solo STATE ALLA LARGA DA QUESTO VIDEO.

Che cosa aggiungere? Nonostante gli effetti speciali che ci mostrano ferite e mutilazioni di ogni genere siano stratosferici, così come il sonoro che ci consente di sentire persino lo stridore delle ossa che si frantumano, non ci si casca neppure per un secondo. Questo Flower of flesh and blood è un prodotto orribile, privo persino di quel poco di freschezza appartenuta al suo predecessore, al cui “discorso” non aggiunge nulla di nuovo.

Curiosità: Dopo una visione parziale di questo medio metraggio, il celebre attore americano Charlie Sheen nel 1991 rimase così sconvolto dalle immagini da ritenerlo uno snuff movie in piena regola. Di conseguenza contattò l’FBI, che avviò un indagine. La produzione dimostrò che tutto il materiale video presente in Guinea Pig 2 era stato realizzato tramite effetti speciali.

Scritto da m.Dellamorte [Splattercontainer.com]


Altri film che ti potrebbero interessare:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *