GERORISUTO

Una giovane donna si aggira per le strade e per la metropolitana di Tokyo in stato confusionale, talvolta rimettendo all’aperto, talvolta molestando i passanti.

Link Imdb I Link Youtube
Lingua: NO DIALOGHI

Titolo originale: Gerorisuto
Anno: 1990 I Paese: Giappone
Regia: Shozin Fukui
Attori: Chiemi Endô
 

Fukui Shozin, uno dei nomi più famosi della scena cyberpunk nipponica, si cimenta nel suo quarto lavoro cinematografico e gira un cortometraggio in 8mm della durata di 10 minuti e 38 secondi: Gerorisuto. Cosa vuol dire questa parola? “GERO” è nel linguaggio informale una parola che si riferisce al vomito e il titolo un po’ forzatamente vorrebbe dire “GERORISTA”, ovvero “COLEI CHE VOMITA”. La scena del vomito dicevamo. E’ proprio questa scena centrale l’idea scatenante che Fukui partorì per creare questo corto shock. Non ci sono molti significati nascosti in quello che fa la ragazza, Fukui voleva semplicemente procurare uno shock allo spettatore e pensò la cosa più disgustosa da pizzare sullo schermo. Ripeterà il concetto autocitandosi nel suo successivo √964 Pinocchio dove vedremo di nuovo una ragazza in metropolitana che si sente mane e vomita l’anima. La ragazza protagonista di Gerorisuto è Chiemi Endô, un’attrice teatrale che accettò la parte, dopodichè non recitò più in vita sua. Non ebbe molti problemi ad inscenare una sequenza di follia nella centrale e affollatissima Shibuya poichè a quei tempi andavano molto di moda le performance artistiche di strada. Le persone che vengono insultate per strada dalla ragazza erano totalmente inconsapevoli di quello che stesse succedendo, ma nessuno si arrabbiò, Fukui disse in un’intervista che anzi, si gasarono una volta scoperto di essere ripresi. ll corto è stato girato nel 1986 ma non uscì prima del 1990 e precisamente venne proiettato per 6 settimane alla Musashino Hall (Nakano, Tokyo) assieme a Basket Case 2. Il pubblico rimase letteralmente disgustato dalla scena centrale del vomito, ma questo scalpore aiutò l’opera sperimentale di Fukui a crescere di popolarità.

Curiosità: La scena madre dura 2 minuti e 56 secondi di solo vomito.

Scritto da Il Guardiano dello Zoo


Altri film che ti potrebbero interessare: