THE KINDRED

Amanda è una scienziata che conduceva strani esperimenti con l’Emocianina nella sua abitazione. In letto di morte rivela al figlio John di questi progetti, intimandolo di distruggere tutto ciò che troverà in casa sua. Amanda rivela anche l’esistenza di un certo Anthony, affermando sia il fratello del figlio John. John insieme a dei suoi amici studiosi, e una certa Melissa incontrata al funerale della madre, molto affascinata dagli studi di quest’ultima, si dirige quindi verso l’abitazione di Amanda. Con l’intento di dare una bella ripulita e disfarsi di eventuali esperimenti.. ma anche per passare un po’ di tempo con gli amici.. ma ciò a cui stava lavorando Amanda è molto più pericoloso di ciò che sembra .. e pare che anche qualcun’altro sia Interessato..

Link Imdb I Link Youtube
Lingua: SUB
sottotitoli a cura di Gianlu Johnnyboy

Titolo originale: The Kindred
Anno: 1987 I Paese: U.S.A.
Regia: Stephen CarpenterJeffrey Obrow
Attori: Rod SteigerKim HunterDavid Allen Brooks
Conosciuto anche con il nome di Anthony
 

Titolo intraducibile, che significa bene o male: “Affinità” o “Legame” o “Parentela”.
Filmaccio potentissimo, Bmovie imperdibile per gli amanti del genere.
Una vera chicca per quanto mi riguarda, una pellicola putrida, torbida, come sguazzare nella melma e merda, e difatti una delle protagoniste ci sguazza anche.
Scherzi a parte ho lodato i toni grigi e cupi di questo film, e i continui riferimenti alla scienza/esperimenti genetici e via dicendo.
È una vera figata sto movie proprio perché mischia un botto di elementi interessanti, tra avidi scienziati che fanno ambigui esperimenti, ibridi e mutazioni genetiche, e una struttura quasi da Slasher, che vede i protagonisti quasi barricati in casa, senza via d’uscita, come fosse un home invasion.
La sceneggiatura è molto simpatica, i protagonisti pure sono il solito gruppo simpatico di teenager.
Il budget è davvero basso ma nonostante questo gli effettacci spartani sono una vera figata, proprio basilari ma convincenti quanto grezzi. I vari “mostri” tentacolari e ibridi sono anche fatti piuttosto bene. Abbiamo anche una bellissima mutazione/trasformazione uomo-pesce che devo dire fa davvero una porca figura.  Molti elementi insomma in questa pellicola, che ha il giusto ritmo appunto e non annoia mai. Devo dire che è bello cattivo e malato, con una bella atmosfera come detto piuttosto malsana, grazie anche all’ambientazione in una grossa villa desueta, aventi stanze piene di marchingegni biochimici e oggetti da laboratorio, e uno scantinato marcio e putrescente.
Per farvi un idea questo Bmovie potrebbe esser uno strano miscuglio fra “Basket Case”, “Baby Killer” e “Creature degli abissi” di Al Passeri xD
Non perdetevi questo ottimo Hybrid-movie che offre molte carte convincenti per gli amanti dei Bmovie

Scritto da Gianlu Johnnyboy [BMovie Trash Infection]


Altri film che ti potrebbero interessare: