CANNIBAL FEROX

Gloria Davis si reca in Amazzonia con il fratello Rudy e l’amica Pat per documentarsi su alcuni casi di pretesa antropofagia. Nella giungla, dopo aver superato diverse insidie, incontrano due giovani americani in preda al panico che dicono di essere sfuggiti ai cannibali.

 

Link Imdb I Link Youtube
Lingua: 
[la visione è riservata ad un pubblico maturo]

Titolo originale: Cannibal Ferox
Anno: 1981 I Paese: Italia
Regia: Umberto Lenzi
Attori: Giovanni Lombardo RadiceLorraine De SelleDanilo Mattei
 

Personalmente adoro il filone Cannibal alla follia. Finora in pagina vi avevo parlato di pellicole meno famose come “La montagna del dio cannibale” di Martino, “Mondo Cannibal” di Franco e “Mondo Cannibale” di Mattei. Ma anche di cult come “Il paese del sesso selvaggio” e “ultimo mondo cannibale”. Ma ho trascurato qualche cult. Veniamo quindi a questa seconda incursione di Lenzi nei cannibal movie. Secondo episodio del suo personale trittico cannibalico. Lenzi con “il paese del sesso selvaggio” inaugurò praticamente il filone, alimentato poi da pellicole di Deodato come “ultimo mondo cannibale” e “cannibal holocaust”, quest’ultimo fece “scoppiare” definitivamente il genere, ed è sicuramente il miglior film di questa tipologia. Subito dopo il successo di Cannibal Holocaust Lenzi torna al genere, prima con “Mangiati Vivi!” e successivamente con “Cannibal Ferox”
In questa pellicola ritroviamo come protagonista il buon Robert Kerman stavolta assieme alla bella Janet Agren. Dopo una serie di omicidi in diverse città, ad opera di “selvaggi” armati di dardi avvelenati, la polizia rinviene uno strano filmato appartenente a una certa Diana. Viene immediatamente convocata la sorella di quest’ultima, per cercare di capirne qualcosa.
La sorella Sheila anch’essa preoccupata, riesce a intuire che probabilmente Diana si è unita a una strana setta religiosa, capitanata dal predicatore Jonas. Una setta che ripudia il mondo civilizzato e si è stabilita in un villaggio nella Nuova Guinea. I nostri eroi partiranno quindi per raggiungere il posto.
Classico Cannibal movie, da citare almeno su un ipotetico podio di 5 titoli.
Lenzi per la trama si ispira al tragico “Massacro della Guyana”, creando una setta religiosa molto simile. Inserendo anche sequenze tratte da “ultimo mondo cannibale” e “la montagna del dio cannibale”. Come ogni Cannibal che si rispetti abbiamo le fantastica ambientazione tropicale che fa da padrone, nonché le classiche riprese documentaristiche di animali, con tanto di scene forti. Non è il più violento cannibal di Lenzi ma contiene sicuramente sequenze violente, tra gore, stupri, rituali e riprese con animali.
Lenzi firma un film grezzo e crudo che fonde più generi, che si merita a pieno di rientrare fra i cult del filone

Scritto da Gianlu Johnnyboy [BMovie Trash Infection]

Grazie a:cinico sognatore


Altri film che ti potrebbero interessare: