SANTO AND BLUE DEMON AGAINST THE MONSTERS

I wrestler messicani Santo e Blue Demon sono i paladini della giustizia. Questa volta sono alle prese con i loschi piani del Dr. Halder che ha pianificato di essere resuscitato e assoggettare a sè alcuni mostri dell’immaginario gotico come la mummia, Dracula, Frankenstein, l’uomo lupo e anche una sorta di ciclope. Ad assisterlo un nano malefico e un gruppetto di zombi fortissimi. Il mad doctor riesce addirittura a controllare la mente di Blue Demon che diventerà il capo dei mostri e renderà la vita a Santo veramente impossibile.

Link Imdb I Link Mail.ru / Youtube
Lingua:  sub 

Titolo originale: Santo el enmascarado de plata y Blue Demon contra los monstruos
Anno: 1970 I Paese: Messico
Regia: Gilberto Martínez Solares
Attori:SantoBlue DemonIvan J. Rado
 

Ennesima pellicola messicana del luchador (è così che chiamano i wrestler in messico) chiamato El Santo, un vero e proprio lottatore che negli anni si è cimentato (quando era vivo) in numerose pellicole piuttosto assurde dove succedono tante cose, poco credibili. Ad esempio? Ad esempio questo Santo el enmascarado de plata y Blue Demon contra los monstruos il cui titolo, come spesso accade, esemplifica quello che il pubblico andrà a vedere sul grande schermo, coadiuvato dalle locandine sempre molto ricche di dettagli. La peculiarità di questo titolo sta nel voler sfruttare la popolarità consolidata dei famosi “Universal Monsters” della Universal Pictures, proprio quelli che tutti, ma proprio tutti, conoscono a menadito. Oltretutto un risparmio notevole sulla sceneggiatura pochè tutti conoscono le origini di queste creature e persino come farle fuori. Ora, il fatto che si trovino tutti nello stesso posto è risibile, il fatto che siano impersonificati da attori orrendi e che siano truccati ancora più orribilmente è assai trascurabile dinnanzi al fatto che al posto del mostro della laguna nera (conosciuto in tutto il mondo come “gillman”) ci sia un mostro di cartapesta con un occhio solo che sembra uscito dall’immaginario Maya, o meglio dal carnevale di Viareggio. Poi c’è un mostriciattolo col cervello fuori dalla testa che non c’entra nulla. Poi c’è un nano che invece è intelligente (Waldo) ed è tutto e per tutto il fratellastro di Ralphus di Bloodsucking Freaks. Poi ci sono vampire dalle tette potentissime. Poi nulla, non rimane che… ah no. Aspetta. Heidi Blue. Parliamo di Heidi Blue. Chi è Heidi Blue? Nessuno lo sa, ma si tratta di un’attrice dall’aspetto caucasico (infatti si chiama Heidi e non Miguelita) che interpreta la figlia del fratello del mad doctor. E perchè mi viene un ictus ogni volta che penso ad Heidi Blue? In pratica hanno pagato questa poveretta per strabuzzare gli occhi ad ogni inquadratura e questa cosa m’ha fatto veramente andare al manicomio. Ma perchè non mi soffermo sulla trama? O sulle singole scene? Va bene, farò una recensione seria del film: non fanno altro ammazzarsi di botte dall’inizio alla fine e poi c’è anche un musical.

Scritto da Il Guardiano dello Zoo


Altri film che ti potrebbero interessare: