GALL FORCE

Gall Force (ガルフォース Garu Fōsu) è una serie di anime fantascientifici, realizzati dallo studio Artmic, con la produzione di Youmex e della AIC. Il character design della serie fu curato da Kenichi Sonoda, sino a Gall Force – The Revolution. La serie è stata prodotta dal 1987 al 1996, mantenendo quasi inalterato l’intero staff di produzione. In Italia tutti i capitoli di Gall Force sono stati pubblicati dalla Yamato Video, ad eccezione di Gall Force – The Revolution, che è tuttora inedita. Ad eccezione dei primi tre film, che sono tre sequel diretti, ogni capitolo della saga racconta una storia differente, ambientate nello stesso universo narrativo, ma in diversi periodi, a distanza anche di diversi secoli. Ciò nonostante i protagonisti di tutte le serie sono sempre gli stessi, come se si trattasse di continue reincarnazioni degli stessi personaggi.

Trama:

  • Gall Force: Eternal Story
Da centinaia di anni nello spazio va avanti una guerra senza confine fra due razze contrapposte, i solnoids, i cui appartenenti sono tutti femminili, ed i paranoids, che invece sono tutti uomini. Nel mezzo della battaglia, un piano segreto, sviluppato dai leader di entrambe le razze, si realizza all’interno dell’astronave solnoid Star Leaf. Uno dei membri dell’equipaggio è stato a sua insaputa inseminato, e darà alla luce un paranoid, dando inizio al lungo processo di pace fra i due popoli.
  • Gall Force 2: Destruction
Dieci anni dopo gli eventi di Eternal Story, Lufy, una delle sopravvissute della Star leaf, viene recuperata dalle forze solnoid. Lufy viene messa al corrente del piano segreto che le aveva viste protagoniste nel precedente capitolo della serie: unire geneticamente le due razze. Lacerata da mille dubbi, Lufy sarà messa di fronte ad una scelta, dato che le due razze contrapposte stanno combattendo proprio nel sistema solare in cui si è stabilita la nuova forma di vita nata sulla Star Leaf.
  • Gall Force 3: Stardust War
I solnoid ed i paranoid stanno per confrontarsi per l’ultima volta nel desolato sistema solare Sigma Narse, dove stanno per utilizzare una micidiale arma che porterebbe alla distruzione totale dell’intero universo e di entrambe le razze. Tuttavia l’incontro delle protagoniste dell’anime con colui che sta continuando ad istigare alla guerra, le farà aprire gli occhi su quanto inutili siano i combattimenti.
  • Ten Little Gall Force
Le principali scene di Eternal StoryDestruction e Stardust War vengono rivissute dalla protagoniste dell’anime in versione super deformed, come se si trattasse del making of di un film.

PRIMO ARCO NARRATIVO

CAPITOLO 1: ETERNAL STORY

CAPITOLO 2: DESTRUCTION

CAPITOLO 3: STARDUST WARS

CAPITOLO 4: TEN LITTLE GALL FORCE
(LINGUA: JAP SUB ENG)

SECONDO ARCO NARRATIVO

  • Rhea Gall Force
  • Earth Chapter 1–3

I capitoli “Rhea/Earth” si collocano diverse migliaia di anni dopo le storie dei primi tre film. Nel ventunesimo secolo, l’umanità scopre alcune testimonianze di tecnologia aliena sulla Luna, che sono di fatto resti degli eventi di Eternal Story. I governi terrestri partendo da quei reperti, sviluppano nuove armi e nuove tecnologie, incluse forme di vita artificiali. Tuttavia queste nuove tecnologie provocano forti guerre e la distruzione totale del pianeta, ed i pochi sopravvissuti devono vedersela con i risorti paranoids, adesso conosciuti come NME, pseudonimo di “Enemy”.

RHEA GALL FORCE

EARTH CHAPTER 1-2-3
(LINGUA INGLESE)

TERZO ARCO NARRATIVO “NEW ERA”
(LINGUA: INGLESE)

  • Gall Force New Era 1–2
Secoli dopo i capitoli “Rhea/Earth”, la razza umana viene interamente spazzata via dai risorti NME/paranoids, ad eccezione di un gruppetto di persone che riescono a fuggire nello spazio.

STORIA ALTERNATIVA “GALL FORCE – THE REVOLUTION”
(LINGUA: INGLESE)
GUARDA LA SERIE UTILIZZANDO I COMANDI DELLA PLAYLIST

Titolo originale: Garu Fōsu
Lingua:
Anno: 1988-1996
Paese: Giappone
Regia: Katsuhito Akiyama

Recensione:
La serie culto del gruppo di eroine spaziali si sviluppa principalmente in tre archi narrativi che comprendo ognuno una media di due o tre oav. Le epiche vicende narrate in questa serie vedono una stirpe di amazzoni del futuro, le Solinoidi contro degli esseri senza forma che vengono contenuti in strane macchine simili a mostri, questi sono i Paranoidi. Esiste un piano segreto per salvare entrambe le razze dall’autodistruzione e cioè di creare una nuova specie dall’unione delle due, ma la cosa non è affatto facile perchè sembra che la guerra sia proprio inevitabile. Questo anime della Sony e della Movic creato dallo studio Artmic è una punta d’eccellenza per quanto riguarda l’animazione di fantascienza nipponica anni ’80. Partiamo dal punto meno entusiasmante del titolo. La trama: un mix di clichè narrativi che, come spesso accade nelle opere “non tradizionali” giapponesi, mixa grossolanamente tutto ciò che si è visto negli anni precedenti in occidente (vedi “2001:Odissea nello Spazio” o “Alien” ad esempio). Quello per cui rimanere estasiati invece è il dinamismo della sceneggiatura che non annoia, ma soprattutto il dinamismo delle animazione di altissimo livello. Il charachter design dei personaggi è abbastanza standardizzato sullo “stile Lamù” che andava fortissimo in quegli anni, invece il mecha è sicuramente ispirato alla lunga saga di Macross. Nel corso della lunga opera incontriamo vari mostri, eden incontaminati, supercomputer senzienti, incredibili scontri tra navi spaziali e occasionalmente qualche nudo integrale di donna messo ad hoc qui e là. Qualcosa che sicuramente non guasta. La drammaticità e la tensione si alternano a personaggetti buffi con voci da topolino, ma la cosa sicuramente più stramba di tutte è la continuity narrativa tra i vari capitoli della saga. Qualcosa di cui non si sono tanto preoccupati, oppure l’hanno fatto apposta?

Il mio consiglio è di dare una chance a questa rara perla di animazione giapponese portata in Italia millemila anni orsono dalla benemerita Yamato Video che ha pubblicato in dvd tutto quanto fino a RHEA GALL FORCE. Il buffo “Ten Little Gall Force” lo potete trovare in italiano appunto nel dvd numero 3 della Yamato Video.
 
Buona visione!

Altri film che ti potrebbero interessare:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *