NINJA IL PADRINO

Trama: Il capo di un’ organizzazione criminale assolda un killer ninja (Richard Harrison) per uccidere il nipote, il quale ha intenzione di ribellarsi allo zio e comandare sulla zona orientale dell’ impero criminale. Intanto, a causa di questi disordini, il boss di un’ altra fazione viene ucciso e il figlio, legittimo erede del clan, sembra essere molto diverso dal padre perchè di indole burlone e pare anche poco interessato a seguire le gesta del genitore.

CLICCA SUL VIDEO PER GUARDARE IL FILM COMPLETO

Titolo originale: Ninja Operation: Licensed to Terminate
Lingua:
Anno: 1987
Paese: Hong Kong
RegiaJoseph LaiGodfrey Ho (non accreditato)

Recensione:
Ninja Il Padrino è un classico esempio di cinema godfreyano (termine che ho inventato per l’ occasione, basta aggiungere “ano” a Godfrey) dove basta investire tutti i soldi che si hanno pagando Richard Harrison quel tanto che basta per farlo ubriacare, fargli dimenticare di avere una dignità e vestirlo con una stupida tuta giallo tuorlo d’ uovo e una benda con su scritto NINJA. Per il resto è solo questione di trovare un film di Hong Kong (possibilmente anni ’70 e possibilmente che non abbia mai visto nessuno) e incollaci sopra pochissime ed inutili scene dove Richard Harrison fa cose. Ricarica una pistola. Oppure gioca a freccette. Oppure va da punto A a punto B. E poi ritorniamo al film principale per cui, ricordiamo, non si è speso un euro perchè è stato solo “preso in prestito”. La cosa più difficile non è certo procurarsi tute da ninja perchè basta prendere quelle coi colori più assurdi (chiaramente invendute e quindi a poco prezzo) una volta sola e riutilizzarle poi per 200 film tutti uguali. La cosa più difficile è ridoppiare il film “preso in prestito” di modo che i personaggi parlino di quello che succede nel film “taglia&cuci” che in questo caso si chiama Ninja Il Padrino. Non vi azzardate nemmeno per un secondo a pensare che questa pellicola abbia a che fare anche lontanamente con il film di Coppola. Il bello di questa ninja movie è … no non c’è nessun bello, in realtà il film “preso in prestito” è piuttosto prolisso e la cosa più fastidiosa è che è pieno di cinesi che fanno finta di essere giapponesi. Ma dico io, la triade è così esotica, perchè far fare gli yakuza ai cinesi? Lo sanno solo i cinesi. E’ chiaro invece il motivo per cui i combattimenti ninja (gli unici dei film) tra Harrison e gli altri ninja nemici (dovete sapere che c’è una setta di ninja caucasici narcotrafficanti.. questo i tg non lo dicono alla televisione!) si svolgono tutti in parchi pubblici. E’ chiarissimo ma non ve lo dico. Ma a questo punto non capisco perchè non prendere le scene di Richard Harrison vestito da ninja, e ritagliarle per montarle in altri film. O ritagliare Richard Harrison e inserirlo in altri film ninja. E poi di questi film con le parti di Richard Harrison fare un documentario e farlo vedere a Richard Harrison in un film di ninja. Ma siamo in un manga di Shintaro Kago o è una recensione seria?


Altri film che ti potrebbero interessare:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *