TESTA DI BRONZO DITA D’ ACCIAIO

Trama: Un praticante di kung fu si trova, suo malgrado, a diventare membro di un’ associazione criminale al fine di pagare le cure per la propria madre malata. Viene coinvolto in un sordido menage a trois tra il suo capo e una coppia sposata che, per saldare un debito, accetta come compromesso di separarsi e concedere la moglie al boss del clan. Un’ altro esperto di kung fu la cui specialità è avere una testa resistentissima, decide di aiutare il marito rimasto solo e disperato.

CLICCA IL VIDEO PER GUARDRE IL FILM COMPLETO

Titolo originale: Tong tou tie bei
Lingua:
Anno: 1972
Paese: Taiwan
Regia: Sheng-En Chin

Recensione:
Produzione taiwanese che in Italia arriva con un titolo abbastanza coerente con il suo corrispettivo internazionale, ovvero: Bronze Head and Steel Arm. Le dita d’ acciaio del titolo italiano vogliono forse rimandare a Il Boxer dalle Dita d’ Acciaio che è tuttavia un’ altra pellicola. Un film molto caciarone e disordinato senza molti colpi di scena che non siano telefonati anche per uno spettatore meno esperto nel genere. La tematica, che ruota sempre attorno alle bische clandestine come spesso accade, è un po’ più maliziosa del solito e si basa su una “proposta indecente” (castissima per carità, zero scene di sesso) la quale dà vita a frustrazioni, patimenti e vendette servite fredde. Non si scappa, il tema dei kung fu movie è immancabilmente la vendetta. Testa di Bronzo è un film abbastanza sanguinario e i morti ammazzati non si riescono proprio a contare. C’è da dire che è ben facile morire in questo film, basta una manata sulla fronte. E’ anche molto facile vedere 30 uomini armati di asce e coltellacci lunghi prendersela contro una persona disarmata. E’ quello che più o meno succede continuamente per quasi tutto il minutaggio. La storia patetica della madre malata è molto probabilmente una scopiazzatura da Il Furore della Cina Colpisce Ancora. La versione italiana che ho potuto reperire è rovinata, tagliata malissimo e verso la fine i taiwanesi iniziano a parlare in tedesco. Poco male, si capisce tutto ugualmente. Non è certo per i dialoghi che si guardano questi film.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *