SE SEI VIVO SPARA!

Trama: Dopo una rapina, Hermano (Tomas Milian) viene tradito dai suoi compari americani ma sopravvive. Parte alla ricerca della refurtiva ma è destinato a incontrare cowboy sempre più avidi e spietati.

conosciuto anche come Oro Hondo e Oro Hondo – Se Sei Vivo Spara!

Titolo originale: Se Sei Vivo Spara
Lingua:
Anno: 1967
Paese: Italia
Regia: Giulio Questi

Recensione:
Avevo tanto sentito parlare di questo film , per la forte presenza della violenza e l’esplicita presenza dell’omosessualità ; devo dire che la visione non mi ha deluso. Questi , regista molto anomalo , mette in scena un western particolare che , simbolicamente , va ben oltre la trama vera e propria. Buoni non ce ne sono , ne il protagonista , ne i peones , la scena in cui si accaniscono su cadavere ucciso con proiettili d’oro è molto significativa ; figuriamoci i “cattivi”. Oltre all’avido notabile , che farà una fine in stile contrappasso , spicca il gruppo di pistoleri palesemente gay; dico “palesemente” in maniera eufemistica , non fanno proprio nulla per nasconderlo ; significativi , in questo senso , i discorsi tra l’indio ed il capo dei pistoleri ; e poi la sequenza post orgia , gay dato che non ci sono donne in giro , dove il ragazzo è stato violentato e si suicida. Questi gioca a turbare lo spettatore non nascondendo nulla ; ma non vuole fare l’anticonformista a tutti i costi e la pellicola risulta essere molto interessante. Secondo una interpretazione le camicie nere dei pistoleri starebbero a rappresentare le Camicie Nere del fascismo di cui Questi fu vittima personalmente.

Recensione scritta da Evaristo Sberna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *