LA VERGINE DI CERA

Trama: Un luogotenente dell’ esercito napoleonico (Jack Nicholson), si ritrova accidentalmente nel castello del barone Von Leppe (Boris Karloff), dopo essersi perso mentre inseguiva una fanciulla di una bellezza diafana. Il giovane militare viene ospitato dal barone, mentre cerca di scoprire la verità sulla spettrale Helen.

CLICCA IL VIDEO PER GUARDARE IL FILM COMPLETO

Titolo originale: The Terror
Lingua:
Anno: 1963
Paese: U.S.A.
Regia: Roger CormanFrancis Ford Coppola (non accreditato), Jack Hill (non accreditato), Monte Hellman (non accreditato)

VOTO: 7 / 10
VOTO TRASH: 6 / 6

Recensione:
Questo film nasce come conseguenza, in puro stile exploitation, del filone dedicato ai racconti di Edgar Allan Poe che Roger Corman girò per la American International Pictures (tra cui ricordiamo I Vivi e i Morti, Il Pozzo e il Pendolo, Sepolto Vivo, I Racconti del Terrore, I Maghi del Terrore, La Maschera della Morte Rossa tra i primi ad essere prodotti). Successe che le scenografie per il film I Maghi del Terrore piacquero così tanto a Corman che volle sfruttarle per un’ altro film, anche perchè si sentiva stanco di ricalcare i soggetti di Poe. E così quasi per scommessa volle fare un suo soggetto gotico e girarlo in soli due giorni. Questo chiaramente gli procurò parecchi guai. Vincent Price (l’ attore simbolo del ciclo cormaniano del tributo a Poe) non era disponibile ma Boris Karloff accettò di lavorare ancora per due giorni oltre le riprese de I Maghi del Terrore. Corman chiese a Jack Nicholson di interpretare il protagonista e Nicholson tirò in mezzo anche sua moglie per la parte della spettrale Helen. Alla fine  in due giorni arrivò solamente a metà del film e ci vollero mesi per terminare le riprese, e ogni volta che si metteva mano alla macchina da presa il copione cambiava e i ruoli dei personaggi si facevano sempre più intricati. Dato di fatto storico è che per terminare le riprese Corman si affidò all’ abilità di un inesperto ma talentuoso giovincello che risponde al nome di Francis Ford Coppola (che non possiamo non ricordare per la trilogia del Il Padrino, Apolcalypse Now, Dracula) dal momento che Corman dovette assentarsi all’ estero per occuparsi di altri due film. Era fatto così. Le cronache riportano anche che  Nicholson si divertì tantissimo recitando in questo strambo film.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *