MONSTROSITY

Trama: Una ragazza californiana ha la sfortuna di essere prima violentata e poi uccisa da una gang di malviventi, questo lutto lascia talmente scosso il suo fidanzato che assieme agli altri suoi amici decide di farsi giustizia da solo. Tuttavia la polizia lo dissuade dalla vendetta e così i tre amici hanno la brillante idea di creare un Golem che faccia giustizia per loro. Il problema è che Frankie (Hal Borske) è un grosso bambinone.

CLICCA IL VIDEO PER GUARDARE IL FILM COMPLETO

Titolo originale: Monstrosity
Lingua:
Anno: 1987
Paese: U.S.A.
Regia: Andy Milligan

VOTO: 5 / 10
VOTO TRASH: 10 / 10

Recensione:
Andy Milligan è considerato uno dei più scrausi registi di questo pianeta ed è più volte comparato con Ed Wood per la sua incapacità di mettere in piedi un film decente. Certamente questo Monstrosity è una prova schiacciante di tutto questo. Monstrosity è uno dei film peggiori che abbia mai visto in termini di recitazione, di effetti speciali, di sceneggiatura (il giorno e la notte sono un concetto astratto, e la continuity non è prevista), di fotografia…Detto ciò tutto questo non lo elegge a “film peggiore di tutti”, giacchè secondo il mio punto di vista il film peggiore è il film che non ti trasmette niente, che ti annoia, che ti fa addirittura incazzare per quanto sia inutile e anche pretenzioso magari, come per me è stato La Visione del Sabba. E’ immediato e chiaro come il sole che questo film faccia venire subito in mente la vasta filmografia della Troma productions, celebre casa di produzione che ha dato i natali al celebre eroe The Toxic Avenger, il cui tema musicale viene riproposto esattamente com’è durante una delle scorribande splatter del nostro Frankie. E pensare che tutta la parte iniziale di questo film poteva evolvere brillantemente in qualcosa alla Dead Beat at Down, tuttavia dal momento in cui viene pronunciata la parola “Golem” apriti cielo, la pellicola cambia totalmente tono capovolgendo una cruda storia di street violence in uno splatter demenziale. Ma sono queste cose che rendono bello il mondo, sono sicuro che Milligan sarà contento nell’ aldià dato che ha trovato un nuovo fan che cercherà gli altri suoi lavori precedenti giacchè questo Monstroisty rappresenta il suo ultimo film prima della morte per AIDS a 62 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *