IL MOSTRUOSO UOMO DELLE NEVI

Trama: Il dottor Rollason (Peter Cushing) si trova sull’ Himalaya assieme a sua moglie Helen (Maureen Connell) e al suo assistente “Foxy” (Richard Wattis) per delle ricerche su alcune erbe tibetane. In realtà la motivazione del dr. Rollason di essere li è quella di partecipare ad una spedizione che ha come fine il ritrovamento dell’ “abominevole uomo delle nevi” su cui lo studioso ha scritto alcuni saggi.

CLICCA SUL VIDEO PER GUARARE IL FILM COMPLETO

PARTE 1

PARTE 2

Titolo originale: The Abominable Snowman
Lingua:
Paese: U.K.
Anno: 1957
Regia: Val Guest

VOTO: 6 / 10
VOTO TRASH: 5 / 10

Recensione:
Se vi aspettate che ad un certo punto salti fuori lo Yeti e uccida ad uno ad uno gli esploratori vi sbagliate di grosso, anzi se muore qualcuno qui è solamente colpa della stupidità umana. In questo film il 99% delle volte che uno Yeti è in scena non viene nemmeno inquadrato, ma vengono solo inquadrati gli esseri umani, quasi a voler dire che i mostri delle nevi del titolo, eccoveli, sono proprio gli esseri umani, coloro che con arroganza e cupidigia mettono trappole e girano con fucili pronti a sparare a qualsiasi cosa si muova. Ebbene la Hammer ha voluto realizzare quest’opera con questo stile, diciamo un po’ con la morale alla King Kong, ma con l’aiuto di più approfondite tesi critiche molto ben interpretate da un giovane Peter Cushing. Val Guest aveva già lavorato per la mitica casa di produzione Hammer girando i primi due film della trilogia del dott. Quatermass, ovvero L’ Astronave Atomica del Dottor Quatermass e I Vampiri dello Spazio, colui che ancora non aveva lavorato con la Hammer era Peter Cushing. Ebbene dopo questo film ne seguirono altri 22 per una delle più longeve collaborazioni cinematografiche della storia. Unica punta di sfavore di questo horror avventuroso sono le interminabili scene di persone che camminano sulla neve e scalano montagne su paesaggi sterminati. Sono sicuro che nel ’57 la cosa incantasse, ma ad un pubblico moderno e smaliziato può effettivamente procurare i sintomi dell’ orchite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *