KILLER VIRTUALE

Trama: Warbeck (Wolf Larson), un palestrato dalla chioma fluente, è un villain con folli mire di dominio mondiale. A forza di omicidi Warbeck è finito sotto il mirino dell’ F.B.I. che, dopo aver ritrovato un infiltrato che faceva compagnia ai pesci dello stagno, decide di affidare la missione a Justin Vanier (Billy Blanks).

CLICCA IL VIDEO PER GUARDARE IL FILM COMPLETO

Titolo originale: Expect No Mercy
Lingua:
Anno: 1995
Paese: U.S.A.
Regia: Zale Dalen

VOTO:  5 / 10
VOTO TRASH: 10 / 10

Recensione:
Come potete immaginare questo film non è esattamente un film per intellettuali, anche perchè il titolo originale è Expect No Mercy (Non aspettarti pietà) e già dal titolo siamo ad un livello di tamarranza niente male direi, che definirei con: cyber bullismo per gli occhi. Come in Demolition Cop, il film si basa quasi principalmente sulla prestanza muscolare del nostro Billy Blanks. Parliamo del suo personaggio. Si tratta di un non ben definito istruttore di arti marziali che accetta una missione con spirito di servizio e poi d’ improvviso si improvvisa burlone alla Willy il Principe di Bel Air, poi diventa mr. “Ti mando al tappeto e poi faccio la battuta d’effetto”. Di continuo. No ma, di continuo. Oltre agli inutili combattimenti dozzinali e goffi e alla pagliacciata da video game che quel periodo andava molto di moda (un’ altra pagliacciata clamorosa che consiglio è Virtual Combat), Oltre a Blanks questo film va visto per il goffo tentativo di stupire lo spettatore con gli ultimi ritrovati della computer grafica del 1995 (ricordate Windows ’95?), qualcosa di iper-obsoleto per noi che guardiamo il film oggi. Inimitabile, bellissima e orrenda allo stesso tempo la parte con le sessioni di combattimento virtuale che sembrano versioni primitive di Mortal Kombat. Per concludere, ora parlerò della sceneggiatura. Hahaha.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *