WHERE THE DEAD GO TO DIE

Where_the_Dead_Go_to_Die_DVD_Cover.jpg

Titolo originale: Where the Dead Go to Die
Lingua:
Anno: 2012
Paese: U.S.A.
Regia: Jimmy ScreamerClauz

VOTO: 2 / 10
VOTO TRASH: 8 / 10

Trama: Il film è diviso in tre segmenti. In uno abbiamo un bambino che uccide i propri genitori perchè spinto dalle parole di un cane satanico. Nel secondo un folle uccide donne e uomini con l’ intento di unirsi a degli spettrali uomini ombra. Nel terzo un pre-adolescente deforme si innamora di una ragazzina che è spinta a prostituirsi dal padre redneck.

TRAILER ORIGINALE

Recensione:
Where the Dead Go to Die
è un film di animazione digitale. Si possono dare due letture di questa opera senz’ altro controversa. La prima, quella di un novizio del cinema estremo, può essere sicuramente positiva. Il film, infatti, rappresenta un vero e proprio ricettacolo caleidoscopico di tutte le più proibite e sordide fantasie macabre che possono passare per la mente di un adolescente in pieno conflitto con la società, con la sessualità o con i fantasmi della propria mente.

Where-the-Dead-Go-to-Die-2012-Image-2.jpgGli scenari sono talvolta surreali e suggestivi nella loro caotica e infernale composizione. L’ estremo in cui identificarsi è finalmente alla propria portata, con una forma un po’ obsoleta (diciamocelo, il software per elaborare la cgi sembra quello dei primissimi videogames anni ’90 tipo Heretic, Rendeck Rampage o Duke Nukem 3D) ma in cui ci si può identificare e riconoscere facilmente. L’ altra lettura è quella più congeniale a me e a chi conosce il cinema gore americano, italiano e giapponese. Confesso che i primi minuti del film mi hanno incuriosito, ma onestamente verso la fine del primo episodio chiamato “Tainted Milk” mi ero già stancato di tutto questo trascinarsi, sforzarsi, ostentarsi super malati e perversi in un modo così puerile ed adolescenziale. Messo a confronto, il provincialissimo August Underground è un’ opera d’ arte fine e delicata.

Labbyangry.pngQuesto film pare fatto da una banda di nerd adolescenti che si sono calati un acido e che non hanno mai visto una vagina se non sullo schermo. La visione non mi ha trasmesso nulla, nessun tipo di sentimento eccetto il tedio per i dialoghi forzatamente malati e recitati male della serie “parlo ansimando così ti faccio provare più ansia”. A riprova di questo lo stesso regista ha dichiarato che l’ intera operazione è stata pensata e realizzata una volta mangiati biscotti alla marijuana e che comunque tutte le fascinazioni surreali e senza un senso apparentemente, in effetti non hanno nessun senso profondo, sono solo cose che piacciono al regista e questo è quanto. Se ve lo consigliano e avete letto questa recensione, almeno siete preparati. Il mio consiglio? Meglio riguardarsi Zombi 2 per la ventesima volta che questo.

Reperibilità:
Il dvd è uscito per la Unearthed Films in America. Ne esiste una versione sottotitolata in italiano disponibile per lo streaming. Potete trovarla nel link sottostante

Guarda il film qua (versione in inglese con sottotitoli in italiano):

Per motivi che non conosco non riesco a linkare il video direttamente, sfrutto la pagina di chi ha già recensito/linkato il video, non me ne vogliano i redattori di tale sito. Thanx!

http://horrorpills10.altervista.org/where-the-dead-man-go-to-die-scheda-film/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *