SHANGHAI GIRL BOXER

7266942.3

Trama: Ma Su-Chen (Chung-Erh Lung accreditata come Doris Lung) è una ragazza molto abile con il kung fu ed estremamente determinata a vendicare suo fratello Ma Yung, ucciso da una gang di malavitosi.

CLICCA IL VIDEO PER GUARDARE IL FILM COMPLETO

conosciuto anche come A Brave Girl-Boxer In Shanghai

Titolo originale: Shi men wei feng
Lingua: SUB 
Anno: 1972
Paese: Taiwan
Regia: Ching-Hua Fu, Han-Hsiang Yu

VOTO: 6 / 10
VOTO TRASH: 5 / 10

Recensione:
La trama di questa storia è simile a 10’000 altri script di kung fu movies, e allora perchè questo film risulta diverso dagli altri? Alcuni piccoli fattori contribuiscono alla sua particolarità, non tanto a livello di personaggi (di film dove ci sono eroine che rovesciano fior fior di lottatori ce ne sono a bizzeffe) ma quanto a livello di regia. Prima di tutto colpisce la colonna sonora particolarmente curata, ascoltiamo infatti turbinanti stralci orchestrali che sottolineano la furia della battaglia, qualcosa di veramente singolare. Il montaggio è quello tipico dei film di kung fu più sincopati e violenti, con repentini cambi di primi piani, sovreccitati dall’ uso selvaggio dello zoom. Questo effetto dinamizza tutte le scene più drammatiche, nonostante il dramma sia qualcosa che avvertiamo solamente come un alone crudo e tragico poichè il 90% del film è composto visivamente da combattimenti non-stop. Le coreografie sono minimali, le tecniche di kung fu sono basiche e tutt’ altro che arzigogolate, tuttavia assistiamo quasi sempre a scontri che coinvolgono un numero incalcolabile di partecipanti, una continua rissa dove volano sedie e teste contro le finestre, per la nostra gioia. Caratteristica peculiare di questo film è riprendere gli scontri uno-a-uno molto da vicino tanto da non far vedere quasi mai le figure intere. Lo spettatore si accorgerà che più il film procede e più il senso del dramma aumenta di ferocia per poi sgonfiarsi purtroppo nel finale iper-telefonato. Devo dire molto bella l’ interpretazione di Chung-Erh Lung che normalmente è confinata a ruoli di secondo piano. Un film veramente old school per appassionati di botte da orbi e meno adatto invece a coloro che preferiscono coreografie più circensi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *