HELLBOUND – ALL’ INFERNO E RITORNO

Trama: Il re Riccardo Cuor di Leone sconfigge un demone inviato da Satana, frantumandone in nove pezzi il temibile “scettro del comando”. Otto secoli dopo, un detective di Los Angeles (Norris) indaga su una serie di omicidi che appaiono correlati, vittime un rabbino e otto prelati. L’investigatore segue una pista che lo conduce a Gerusalemme e ai piani satanici di un archeologo (Neame).

CLICCA SUL VIDEO PER GUARDARE IL FILM COMPLETO

Titolo originale: Hellbound
Lingua:
Paese: U.S.A.
Anno: 1994
Regia: Aaron Norris

VOTO: 6 / 10
VOTO TRASH: 10 / 10

Recensione:
Chuck Norris è una vera star dei B-movie, questo film riprova che le sue apparizioni su schermo sono qualcosa di fondamentale per la consolidazione del mondo del trash. Mai divenuti veramente famosi ne compongono, uniti tutti assieme, una colonna portante. Dopo aver spaccato tutto come karateka e come ex militare, ora non rimane altro al nostro eroe che vedersela con l’occulto, prendendo a calci in faccia nientemeno che un messaggero di Satana. Gran divertimento per grandi e per piccini. Questo film, diciamolo, è un film da Rete 4 in prima serata, di Martedì. E’ questo che si merita Chuck per dare bei calcioni ma recitare come un cane (provate a sentire come recita senza essere doppiato), e per accettare ruoli come nel successivo Il Cane e il Poliziotto. Questo film, girato dal fratellino Aaron Norris per la mitica Cannon Films, è incredibilmente esemplificativo della caratteristica faciloneria americana nel spendere soldi in effetti speciali e nomi famosi e non curare minimamente i dettagli nella sceneggiatura, quando si ha a che fare con altre culture diverse da quella targata U.S.A.. Ignoranza pura. Ve ne accorgerete subito se avrete il coraggio di vedere questo film. La figura della spalla comica (Jackson) in questa pellicola sottolinea ancora di più la staticità imbarazzante di Norris, e salva lo spettatore, di tanto in tanto dalla noia mortale, purtroppo qualcosa di esaltante succede alla fine, quando il nostro sergente Shutter scatena i suoi calci in faccia a rotazione. Dannatamente fuori tempo massimo però.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *