EPITAPH – FOLLIA OMICIDA

Trama: La famiglia Forrest sembra essere una famigliola normale. Composta da coniugi, figlia sedicenne e nonna a carico, pare abbia invece qualcosa da nascondere. La signora Forrest (Delores Nascar), una baldracca alcolizzata e psicopatica, non si fa scrupoli a commettere omicidi senza apparente motivo, per poi costringere il marito a seppellire i corpi, mettendo la famiglia in una condizione di continua tensione e mestizia.

CLICCA SUL VIDEO PER GUARARE IL FILM COMPLETO

Titolo originale: Epitaph
Lingua:
Paese: U.S.A.
Anno: 1994
Regia: Joseph Merhi 

VOTO: 2 / 10
VOTO TRASH: 10 / 10

Recensione:
Joseph Merhi è quel regista che toglie la gioia di vivere, è quel regista che ti fa mummificare piano piano e, alla fine del film, di te non rimane che un mucchietto di stracci e polvere.Tralasciando il fatto che questo film con il titolo non abbia nulla a che fare, ci troviamo davanti ad una di quelle prove a cui ogni neofita del cinema di genere si dovrebbe sottoporre per temprare le proprie ossa e crearsi una certa sicurezza e tempra. Neanche il compianto Bruno Mattei (che io adoro e nessuno me lo tocchi) avrebbe potuto girare una porcata del genere, almeno lui ci avrebbe messo un paio di tette e la palpebra si sarebbe potuta risollevare per qualche secondo, di tanto in tanto. Qui no. Qui il film comincia in tono medio basso, per poi abbassare e sprofondare in mestizia depressiva. Quando c’è il primo omicidio, alleluia, succede qualcosa. Poi da lì di nuovo baratro, una discesa verso la disintegrazione dei genitali tra i problemi adolescenziali della figlia, e quelli di alcolismo della madre. La messinscena, inutile dirlo, è vergognosa e il 90% delle riprese sono statiche e prive di qualsiasi fantasia, dando così una sensazioni di puntata-di-telefilm-lunga-quanto-un-film. Il sadismo del signor Merhi non si limita ad una regia indegna, ma raggiunge un livello superiore privandoci di qualsiasi risvolto splatter giacchè il sangue è centellinato al centilitro. Dopo la visione l’ iscrizione al sert sarà scontatae e spontanea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *