ROBOT HOLOCAUST

Trama: DOG-ONE è una sorta di mutante / macchina / pianta che domina il mondo, controllando la qualità dell’aria ormai tempo avvelenata per colpa delle radiazioni. Il regno del male sarà destinato ad essere sconfitto da un eroico commando capitanato da Nils (Neo nella versione originale), un’ amazzone, un barbaro muto, una donna chiamata Deeja, e uno stupido robot che assomiglia alla versione discount di C-3PO di Star Wars.

CLICCA IL VIDEO PER GUARDARE IL FILM COMPLETO

Titolo originale Robot Holocaust
Lingua:
Anno: 1986
Paese: U.S.A.
Regia: Tim Kincaid

VOTO: 4 / 10
VOTO TRASH: 10 / 10

Recensione:
Grazie alla misteriosa nonchè trashissima etichetta Mosaico Media, Robot Holocaust è in circolazione su formato dvd ormai da diversi anni. I veri trashofili non saranno fatti certo sfuggire una copertina con robot, amazzoni, guerrieri alla Golden Axe (il celebre videogame del Sega Megadrive) e vermoni della sabbia come quelli di Dune e Beetlejuice – Spiritello Porcello, che, mettiamo in chiaro una cosa fondamentale: nel film non ci sono. La cosa che ci assomiglia di più sono delle braccia rivestite da calze della befana, ecco. Facile descrivere questo film: è un misto immondo di Guerre Stellari e Il Signore Degli Anelli, girato tra una fabbrica abbandonata e un parco pubblico. Nemmeno le serie di Xena ed Hercules messe assieme possono forgiare qualcosa di più posticcio e risibile. Se siete così out che non avete ancora visto questa pellicola, allora vi consiglio di associare questo film a I Predatori Dell’Anno Omega. I livelli di assurdità sono più o meno quelli. Ma voi vi chiederete, è stato girato veramente in una fabbrica abbandonata e in un parco pubblico? Si, inoltre per risparmiare, tutta la potenza tecnologica avanzatissime del signore del male è solamente raccontata da una voce fuori campo. Potenza della fantasia! Potrei continuare all’ infinito ma vi consiglio di mettervi sulla poltrona, chiamare qualche amico, ordinare birra e pizza e vedervi questa immondizia tutti assieme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *