L’ ASSO DI CUORI

v5dOVJc0AkDK0FkW2LIXrVLyD4p[1]

Titolo originale: Ace of Hearts
Anno: 1921
Paese: U.S.A.
Regia: Wallace Worsley

VOTO: 10 / 10
VOTO TRASH: n.p.

Trama:
Una società segreta di eleganti borghesi si riunisce in assemblee segrete dove si discutono e si prendono decisione perpetrando causa della confraternita. Dopo una democratica votazione, l’ assemblea decide di uccidere “un uomo che è vissuto troppo“, egli viene condannato infatti per crimini contro l’umanità. Chiunque del gruppo che peschi casualmente l’ asso di cuori, sarà indicato come esecutore dell’ omicidio. Tutto scorre secondo i piani eccetto che per un elemento che romperà lo schema. Una donna. Il suo nome è Lilith. Lilith è l’ unica donna del gruppo ed è contesa tra Mr. Farallone (uno scuro e serioso Lon Chaney) e Mr. Forrest. L’asso è pescato dal giovane Forrest, il quale dando la sua solenne parola, si assume la responsabilità dell’ incarico. Prima di ciò egli chiede ufficialmente la mano di Lilith perchè consapevole di star mettendo in gioco la sua vita, essendo l’ esecuzione dell’ “uomo che ha vissuto troppo” pianificata per mezzo di una bomba. Lilith, che ha deciso di respingere ogni forma di romanticismo dalla sua vita, accetta di sposare Forrest per incoraggiarlo nella sua missione. I due si sposano e dopo il matrimonio, Lilith cede ai sentimenti e mette in discussione la missione per amore di Forrest, essendo nei fatti una missione pressochè suicida.

Critica:
L’uomo dai mille volti“, Lon Chaney è come spesso accade, il fulcro attorno al quale ruota questo film in termini di messinscena. Il carattere drammatico del film senza di lui scadrebbe in una specie di melodramma tragico. La drammaticià della sua recitazione si riassume in una una perenne maschera di afflizione, quasi una smorfia di dolore per tutta la durata della pellicola. L’ Asso di Cuori è uno di quei film che non possono mancare alla propria cultura cinematografica, e in generale qualsiasi collaborazione tra Wallace Worsley e Lon Chaney, come ad esempio The Penalty o Il Gobbo di Notre Dame, capolavori immortali. E’ da notare che questo film affronta, prendendolo un po’ di sponda, il tema delle società segrete massoniche, cosa assai rara nel cinema di ogni tempo e luogo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *