TERRORE DALLO SPAZIO PROFONDO

terrore-dallo-spazio[1]
Titolo originale: Invasion of the Body Snatchers
Anno: 1978
Paese: U.S.A.
Regia: Philip Kaufman

VOTO: 8 / 10

Dire che titolo e copertina del DVD che ho acquistato non rendono merito al film è dir poco, ma chissà per alcuni possono essere considerati dettagli irrilevanti, per me assolutamente no. Quella che è molto rilevante è però la qualità di questo film e la forte critica sociale che io ci ho visto. La trama in sintesi è questa: degli esseri gelatinosi provenienti dallo spazio riescono ad infiltrarsi nella società degli esseri umani dapprima sotto forma di piante, e poi prendendo il posto degli umani, riproducendone l’ aspetto e il comportamento. Si tratta di un remake di un film che mi autoflagello i cosiddetti non ho ancora visto ovvero “L’ Invasione Degli Ultracorpi” risalente agli anni ’50, l’ ambientazione anni ’70 di questa versione fa inevitabilmente “contestazione” e gli ultracorpi diventano la società che ti individua e indica come diverso e ti vuole uniformato ai suoi componenti, o almeno è quello che ci ho visto io insomma. Isolamento e sociopatia rispetto al vivere la collettività, come se la collettività fosse un mostro che ti cambia e ti fa diventare un non-umano. Non è quello che stiamo vivendo oggi? E che dire delle boutade inserite qua e là del tipo “Ma si hai presente la teoria secondo la quale gli alieni sarebbero sbarcati sulla terra e si sarebbero accoppiati con le scimmie dando vita al genere umano?”, buttata lì, così. In una parola: “Profetico”. La messa in scena è di alto livello a mio avviso e gli attori tutti buone canaglie, a partire da Donald Sutherland, a Jeff Goldblum (quello della “Mosca”) per finire addirittura da Leonard Nimoy direttamente da Star Trek.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *