MACCHIE SOLARI

macchie-solari-locandina[1]

Trama: Protagonista della vicenda è Simona Sana, studentessa di patologia che presta servizio presso l’obitorio di Roma. Ultimamente c’è una grossa ondata di suicidi e queste morti misteriose cominciano ad avvicinarsi sempre di più alla sua cerchia di conoscenze. Simona conosce un prete, padre Paul Lenox, la cui sorella è morta in circostanze misteriose. Per la polizia si tratta di un suicidio ma il sacerdote non accetta questa tesi e chiede a Simona di aiutarlo ad indagare. Più i due indagano e più la faccenda si fa sempre più torbida.

CLICCA SUL VIDEO PER GUARDARE IL FILM COMPLETO

Titolo originale: Macchie Solari
Lingua:
Anno: 1975
Paese: Italia
Regia: Armando Crispino

Recensione:
Mismy Farmer e Barry Primus (Ray Lovelock) sono i protagonisti di questo italianissimo film girato tra Roma e Firenze. “Macchie Solari” è un thriller ben architettato che ottiene punti con la sceneggiatura, ma ne perde con la messa in scena poco fantasiosa e l’interpretazione degli attori. Qualcosa che fatto meglio e con attori più adatti, avrebbe sbancato sicuramente. Non si tratta di certo tra i miei gialli preferiti, sicuramente sono divertenti gli inserti gore dentro al film e anche gli aspetti onirici di una stressatissima e fragile patologa, ma purtroppo non ce la vedo nella parte. Consiglio questo film a chi è in cerca di un thriller italiano e ha già sperimentato i nomi più noti del genere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *