THE ASPHIX

600full-the-asphyx-cover[1]

Trama: Il dottor Sir Hugo Cunningham,  luminare della psichiatria, conduce degli esperimenti convinto di essere riuscito a fotografare l’anima mentre lascia il corpo nel momento in cui sopraggiunge la morte. Sulla base di queste teorie egli sviluppa tecniche e teorie man mano sempre più “concrete” fino ad arrivare a catturare l’ asphix. Ovvero uno spirito che annusa la paura del destinato a morte, per poi porre fine alla sua vita. Aiutato dal suo figliastro Giles, Sir Cunningham  riesce addirittura ad intrappolare il suo stesso Asphix, ottenendo addirittura l’immortalità, ma il destino o come viene spiegato “la provvidenza divina” ci mette lo zampino e gli uomini si rendono conto che quello che devono fare è semplicemente essere uomini.

CLICCA SUL VIDEO PER GUARDARE IL FILM COMPLETO 

Titolo originale: The Asphix
Lingua: 
Anno: 1973
Paese: U.K.
Regia: Peter Newbrook

VOTO: 7 / 10

Recensione:
Un piccolo film, un b-movie raffinato ma con un soggetto di grandissima forza. Non lasciatevi ingannare dalle immagini che potete trovare su internet, questo assomiglia agli horror stile hammer, ma è assai differente sotto svariati punti. Si tratta di una stroria a cui non posso far altro che associare le atmosfere del grande Edgar Alan Poe. Non ci sono riferimenti espliciti eppure le ambientazioni e le tematiche macabre trattate si sposano perfettamente con le opere del maestro del terrore. Dicevo il film è piccolo, recitato da un pugno di attori ben convinti della loro parte, tutti dotati di un marcatissimo accento inglese (nella versione originale naturalmente) tuttavia le vicende che si susseguono con pathos sempre più incalzante, fanno presto dimenticare la ristrettezza di mezzi (il film è girato esclusivamente in interni o in falsi esterni). Il film appassiona da circa metà in poi, ma comunque è sempre sostenuto da una garbata fotografia e da una recitazione accademica, che fa gradire questo film anche a chi come me è abituato a guardare frotte di budella e sesso.

One Reply to “THE ASPHIX”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *