CREATURE – IL MISTERO DELLA PRIMA LUNA

Trama: Una squadra spaziale è stata mandata in un pianeta remoto a scoprire perchè i contatti con gli umanoidi che abitavano su quel pianeta si sono all’ improvviso interrotti.

CLICCA SUL VIDEO PER GUARDARE IL FILM COMPLETO

Titolo originale: Creature
Lingua: 
Anno: 1985
Paese: U.S.A.
Regia:  William Malone

Recensione:
Dopo aver letto la trama, vi suona per caso un campanellino nella sezione film già visti? Ebbene si, ci troviamo davanti ad un classico esempio di B-Movie scopiazzato spudoratamente dal classico del fanta-horror Alien di Ridley Scott. Ci sono anche scopiazzature da Terrore Nello Spazio di Mario Bava, film a cui lo stesso Scott si ispirò per alcune scene ma il primo film che balza alla testa guardando Creature (nome tra l’ altro non troppo originalissimo) è sicuramente Alien e tutti i suoi sequel. Tuttavia qui siamo ben lontani dall’ arte di Bava, qui siamo al massimo dell’ exploitation più farcito di clichè per cui bisognerebbe coniare il termine ALIENXPLOITATION. Oppure KINSKYXPLOITATION dato che il nome del grande attore, nonchè king del cinema bis, compare nella locandina in modo pretestuoso. In realtà Kinsky si limita a poco più di un cameo in questo film. Ma chi è questo regista, Willy Malone? Booh! La pellicola è stata probabilmente filmata in un ex studio televisivo distrutto dove gli scenografi riusciti a ricostruire la solita minestra aliena tutti gli elementi gocciolanti e bui che ci confortano, noi che abbiamo adorato la saga dell’ alieno con la boccuccia nella bocca. Poi lucette rosse che girano, strisce nere e gialle, tanto fumo, tante ragnatele filamentose e tanto buio. Oppure si potrebbe dire anche che Creature sia un film totalmente inutile pieno di gente in tuta spaziale che non fa altro che girare a vuoto e parlare parlare parlare, con un po’ di sano splatter in mezzo. Voi che dite? Forse è meglio una copia di Alien che una copia di un film con Adam Sandler del resto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *